venerdì 31 ottobre 2008

Vocine

Girando per le strade giapponesi colpisce l'utilizzo smodato di messaggi vocali "lanciati all'aria".
Chiunque, ma soprattutto qualunque cosa, ti parla.

I venditori lanciano continuamente le loro grida, come da noi si usa ormai solo nei mercati [audio].
I commessi sulla porta dei negozi ripetono il loro "irasshaimasè" a chiunque alzi gli occhi verso di loro passando per la strada.
Gridano gli uomini-cartello sui marciapiedi affollati, ripetendo ossessivamente il loro annuncio.



Parla ad alta voce l'omino della sicurezza che segnala una deviazione per lavori in un sottopassaggio pedonale.
Ripete ossessivamente la stessa frase chi distribuisce volantini pubblicitari [audio].

Dove manca un essere umano sono gli oggetti e le macchine a parlare.
Ti parlano gli ascensori, i semafori, le scale mobili! [audio] :)

Gli annunci alle stazioni e sui treni sono comuni anche dalle nostre parti, ma in Giappone sono spesso conditi con fantasiosi carillon [audio].

Un autobus giapponese non si limita ad avvertirti della prossima fermata [audio].
Ti incita a salire quando le porte sono aperte, mentre un'altra voce, rivolta all'esterno, avverte passanti e automobilisti che l'autobus ha messo la freccia e sta per girare.

Se un camion mette la retromarcia non basta il beep-beep al quale siamo abituati: una vocina avvisa che sta per andare indietro.

Queste voci ripetono in modo cantilenante, ossessivo, frasi a noi incomprensibili. Cogliamo solo il suono, che si va a mescolare con la miriade di musichette che escono da ogni angolo.


Senza questo sottofondo è difficile immaginarsi l'effetto videogioco delle strade giapponesi [audio].

3 commenti:

Anonimo ha detto...

e` vero!!!!ma perche ne abusano cosi tanto a me da l'inpressione che molti di loro senza di esse nn capirebbero le cose...possono essere cosi ottusi...a me danno fastidio

Anonimo ha detto...

Complimenti per il vostro blog, è davvero interessante... leggendo i vostri post sto trovando tante informazioni utilissime, visto che fra 3 giorni parto per il Sol Levante :-D). Grazie e ancora complimenti, ciao!

Stefano

mary47 ha detto...

Un saluti e tanti Auguri per le prossime festività da Venezia!