domenica 27 febbraio 2011

Dōgo onsen, La Città Incantata e Natsume Sōseki

Il viaggio di quest'anno prevede una puntata sull'isola di Shikoku (四国).
2 notti a Matsuyama (松山), prefettura di Ehime (愛媛県 Ehime-ken).

Dōgo Onsen Honkan
[da Wikipedia]
Matsuyama c'è un bel castello, ma l'attrattiva principale da queste parti è la stazione termale di Dōgo (道後温泉 - Dōgo Onsen).
Dōgo si trova a 20' di autobus dalla stazione di Matsuyama. Quasi 1 ora dal porto degli aliscafi per Hiroshima, da dove noi arriveremo.

L'albergo che ho prenotato si trova proprio di fronte al Dōgo Onsen Honkan (道後温泉本館).
Uno dei più famosi e più antichi edifici termali del Giappone.
Già menzionato in uno scritto del 759, le leggende lo fanno però risalire a più improbabili 3000 anni fa.
Oggi, l'edificio storico è inserito nello squallido contesto urbano.
Un classico contratto giapponese, non sempre gradevole...


Si dice che Hayao Miyazaki si sia ispirato a questo edificio per le terme de La Città Incantata.
Ho letto la stessa cosa almeno di altri due o tre onsen. In questo caso però le opinioni sembrano convergere e le fotografie lo confermerebbero :)
Dōgo Onsen Honkan [foto di graney, da Flickr]

L'edificio si può visitare a prescindere dai bagni (15' di tour della sala esibizioni con la storia dell'onsen, ¥250).
Un'intera ala, costruita nel 1899 - Yushinden - è riservata alla famiglia imperiale, sebbene non nessun membro della famiglia imperiale si sia fatto vivo dal 1970. Nessuna persona comune ha il permesso di utilizzarla, ma si può visitare (¥210).


La cosa migliore sarebbe approfittare del bagno termale.
Ci sono 4 tipi di accesso ai bagni, che includono la visita alla sala esibizioni, ma non tutte allo Yushinden.

I bagni sono rigorosamente divisi, uomini e donne. Un po' seccante trovandosi da soli a fare il bagno, senza poter comunicare con i compagni di vasca, che sicuramente ci guarderanno storto in qualità di  "occidentali zozzoni"...


Mappa del Dōgo Onsen Honkan [dal sito della città di Dogo]
  • Kami no Yu (神の湯 - bagno degli dei) al 1° piano. ¥400.
    Non ti danno nulla, yukata, tenugui e sapone vanno portati da casa o noleggiati a parte, all'ingresso.
  • Kami no Yu al 2° piano (seguire le strisce blu). ¥800 per 60'.
    Include il noleggio dello yukata, la possibilità di usare la sala lounge e bere the verde con senbei
  • Tama no Yu (霊の湯 - bagno degli spiriti) al 2° piano (seguire le strisce rosse).  ¥1200 per 60'.
    Include anche i dolcetti Botchan dango (坊ちゃん団子) e la visita allo Yushinden.
  • Tama no Yu koshitsu (霊の湯 個室), in stanza privata, al 3° piano (seguire strisce gialle). ¥1500 per 80'.
    L'importante differenza di questa opzione è che le stanze da bagno sono private. Suppongo quindi non impongano separazione uomini/donne. Bisogna però prenotare e da quanto ho letto su qualche blog non sembra facilissimo.



Matsuyama e Dōgo onsen, non sono famosi solo per aver ispirato le terme de La Città Incantata, ma anche per i luoghi legati al romanzo Botchan (坊っちゃん - in italiano "Il signorino") di Sōseki Natsume ;)
Famosissimo in Giappone, ma abbastanza noto anche da noi (io non ho letto "Il signorino", ma "Io sono un gatto" sì)
Sōseki Natsume è così importante da essere rappresentato sulla banconota più diffusa, quella da ¥1000.
Matsuyama è cosparsa di luoghi che lo ricordano.

I dolcetti  Botchan dango, specialità del luogo, hanno preso il nome dal romanzo.
Botchan dango [foto di nyuudo, da Flickr]  
Devono essere le classiche solite palline gommose che non sanno di nulla e piaceranno tanto solo a Petula ;)






1 commento:

Kami no Kuni ha detto...

Ciao! Ho linkato questo vostro post in un mio post.
Questo è l'indirizzo:
http://www.laterradeikami.com/2012/03/viaggio-nello-shikoku-terza-parte-kochi.html
Spero non vi dispiaccia